UNDER 18 ECCELLENZA: AD UN SOFFIO DAL COLPACCIO

Non è l’Auxilium CUS che ha vinto alla Crocetta ma la chance di portare a casa i due punti dal PalaBertelli di San Giorgio sul Legnano i gialloblu se la costruiscono comunque nei secondi finali. Guaiana non la concretizza dalla lunetta e i padroni di casa dell’Accademia Alto Milanese li agganciano in classifica.
Si confermano avversario tosto, i lombardi, soprattutto in difesa, mentre i gialloblu appaiono invece un po’ scarichi, anche se ribattono colpo su colpo con tenacia fino alla fine.
Nei primi 3 minuti sono i legnanesi a dettare i ritmi: 9-3. Due triplette di Murri mettono in partita l’Aux CUS, che beneficia anche del gran lavoro e della precisione di Tibs per  agguantare l’avversario al 6’ (11-11) e poi chiudere al 10’ avanti di uno, dopo un canestro di Mittica.
Nessuno scossone nei tre minuti che aprono la seconda frazione: sul 18-19 è ancora Tibs a promuovere il primo allungo ospite della serata: 18-24 al quarto d’ora.
Il contro-break dell’Aba (7-1) è pronto: 30-29 al 18’.
I padroni i casa si tengono in testa fino al 34-31 d’inizio ripresa. A cui fa seguito il momento migliore degli ospiti: ancora Tibs e Murri (tripla) sono i protagonisti dello 0-9 che porta i torinesi sul +6 al 22’.
Per la seconda volta ci mette un attimo l’Aba a colmare il disavanzo: 45-46 al 25’.
Nel punto a punto che si protrae fino alla mezzora da segnalare, intorno al 27’, l’infortunio rimediato dal lombardo Ganna, che dopo un contatto in fase di penetrazione cade a terra battendo il capo (niente di grave per fortuna, ma la sua uscita dal campo è definitiva).
Nella prima metà dell’ultimo quarto l’Aba ci prova con decisione: 56-51. Murri e Guaiana ricuciono. Il successivo scatto dei padroni di casa – 7-0, con Plebani autore nel frangente di tutti i suoi 5 punti a referto – obbliga i cussini alla rincorsa: 63-55.
Murri e Guaiana sono ancora puntuali all’appuntamento, ma tre di Coraini portano l’Aba sul +6 quando alla fine mancano 2 minuti.
Con le unghie l’Aux CUS contrae ancora il ritardo: Tibs da sotto e Guaiana dalla lunga riportano i gialloblu a contatto a un minuto e 22 secondi dalla sirena: 66-64.
Quando il cronometro entra negli ultimi 60 secondi Mittica ha pure la palla del sorpasso, ma il tentativo da tre non va a buon fine.
L’Aba chiama time-out e rimette in attacco. A -44’ fallo di Guaiana, i milanesi non possono ancora andare in lunetta e sbagliano il tiro sugli esterni. Rimbalzo cussino, Murri dall’altra parte ci prova da tre, non va e a 4 secondi dalla sirena Akoua è costretto a fermare con il fallo Berra: dentro il primo libero, fuori il secondo, rimbalzo di Guaiana che corre rapido tutto il campo e, a poco più di un secondo dal termine si alza da tre, subendo a sua volta fallo. Dentro il primo, fuori il secondo, decisivo, errore volontario sul terzo: gli arbitri ravvisano un’infrazione di riga pestata e consegnano possesso e due punti all’Aba.
 
 
ACCADEMIA ALTO MILANESE LEGNANO-AUXILIUM CUS TORINO 67-65
Parziali: 14-15, 32-31, 53-51
ABA: Coraini 22, Plebani 5, Berra 13, Roncari R. n.e., Idrissi 6, Guccini , Ganna 8, Ballarin 2, Ponzelletti n.e., Roncari L. 8, Motta 3, Roncadin. All. Arosio
AUXILIUM CUS TORINO: Mittica 6, Molino, Brizzolara, Moglia, Akoua 7, Saccotelli, Guaiana 14, Vincini, Murri 19, Pirani, Tibs 17, Tiberti 2. All. Raho.

 

Condividi Articolo

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest

Related news