SERIE C GOLD: COACH PORCELLA SALUTA CAMPANELLI E RIVIEZZO

Un addio è sempre un addio. Le emozioni si mischiano ai ricordi e si fanno tutt’uno. Il coach del CUS, Alessandro Porcella, prova a districarli per il personale abbraccio di commiato a Davide Campanelli e Silvio Riviezzo: ‘Difficile, quasi impossibile sintetizzare i sentimenti, il vissuto e la condivisione di esperienze che c’è e c’è stato con Davide e Silvio. Stiamo parlando di quasi 20 anni, in cui abbiamo vissuto fianco a fianco momenti vibranti: anni nei quali siamo stati avversari sul campo – sane battaglie ma anche botte da orbi, soprattutto con Campa, perché Silvio non perde mai, o quasi mai, la pazienza -, per poi diventare nel 2007 compagni di squadra e all’improvviso, come solo lo sport sa fare, lottare tutti per lo stesso obiettivo. Per poi tornare a dividerci qualche anno dopo, quando ciascuno ha fatto scelte cestistiche diverse’.
Lì pensavo che il nostro rapporto di basket fosse finito e sarebbe rimasto solo quello importante dell’amicizia. Invece, mai dire mai, il destino ci ha ancora unito in veste e ruoli diversi, ancora a lottare per il CUS Torino’.
Veste e ruoli diversi, banale a dirsi ma per niente scontato: ‘Ciascuno è rimasto al proprio posto senza mai intaccare il rapporto personale, tecnico e soprattutto di massima professionalità. Li ringrazio per tutto ciò che abbiamo condiviso fuori, dentro e a bordo campo: questo però conta poco, ciò che vale di più è che Silvio e Davide sono due uomini veri, due persone fantastiche, oltre che due risorse preziosissime per la nostra Società e per i giovani giocatori che negli anni hanno potuto viverli e trarne benefici umani e tecnici’.
Due esempi unici di professionalità e dedizione al lavoro. ‘Questo è ciò che conta e resterà in ogni angolo della Panetti – aggiunge ancora Porcella -. Una bellissima avventura, quello che resta: la storia ! Grazie ancora da parte di tutti e a nome dello staff tecnico. Un abbraccio e soprattutto un arrivederci a presto’.

Condividi Articolo

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest

Related news